Casa stile zen con questi 5 elementi essenziali

Da in Uncategorized con 0 Comments

5 suggerimenti essenziali per arredare la casa stile zen. Con poche idee potrai costruirti un ambiente casalingo più rilassante ed equilibrato.

Sono in deciso aumento i proprietari di immobili che decidono di arredare casa stile zen. Questo perché, da quello che è dato capire, gli ambienti di questo tipo sono più rilassanti. Più equilibrati. L’attenzione di Gruppo Soraci verso l’interior design non è nuova e con questo articolo abbiamo deciso di raccogliere qualche idea in merito.

Non preoccuparti, non dovrai partire dalle fondamenta per ristrutturare una casa in stile zen. Seguendo le 5 idee che abbiamo raccolto in questo articolo potrai sistemare i singoli ambienti di casa con pochi accorgimenti. Queste, infatti, sono idee per lo più economiche e veloci da mettere in pratica.

La loro velocità nella messa in pratica è legata al fatto che si tratta per lo più di idee incentrate su semplice oggettistica. Quelle più “importanti” non vanno mai oltre l’acquisto di apparecchi per illuminazione o decorazioni naturali. Ecco perché ci sentiamo di suggerirti questi pochi step senza un ordine preciso.

Potrai scegliere di adottare tutte o nessuna di queste soluzioni, magari solo alcune per modificare l’aspetto di alcune stanze in particolare. Questo semplice elenco si concluderà con alcuni link che riportano ad articoli a questo legato e che potrebbero essere utili fonti ulteriori per te che ami l’arredo casa.

Un ambiente total nature

Quello dell’utilizzo di piante è sicuramente il “porto sicuro” per chi cerca di ricreare un ambiente rilassante nella propria casa. Riempire la casa di piante porta un altro importante beneficio oltre al relax, alla tranquillità. Aumenta la quantità di ossigeno presente in un ambiente e contribuiscono a diminuire quella di anidride carbonica.

Un tipo di pianta in particolare può contribuire a unificare necessità dello spirito e del corpo e questa è il bonsai. Nonostante possa sembrare una scelta classica, sono ben pochi gli ambienti nel nostro paese che consentono un adeguato “inserimento” di questo tipo di pianta. Sicuramente quelli più classici sono la cucina e le stanze della zona living. Ma inserire numerosi bonsai (non più di 2-3) nella propria stanza da letto può essere una mossa vincente.

Rimanendo tra i prodotti di casa nostra, la regina della casa è sempre l’orchidea. Questa pianta a foglia lunga ha la capacità di adattarsi agli angoli più impensabili della casa per via delle sue linee che terminano sempre con uno splendido fiore. Tuttavia, sono piante che hanno bisogno di una cura piuttosto attenta e continua.

Mantenere l’ordine

Può sembrare poco zen la condivisione di un ambiente altamente ordinato, invece è proprio una di quelle premesse improrogabili. La premessa specifica è quella del ridimensionamento del disordine. Non è solo un modo per definire un certo equilibrio nella propria vita, ma è soprattutto una strategia per sistemare gli ambienti.

Chi cerca di mantenere l’ordine sa che in case piuttosto ampie può avere necessità di tempo che durante la giornata non c’è. Ecco perché bisogna ingegnarsi con soluzioni che comunque hanno molta attinenza con un ambiente zen.

In alcuni casi, per sistemare un ambiente disordinato che a buon bisogno richiede più di qualche sforzo, può essere sufficiente giocare con il design stesso della casa. Una porta scorrevole per “tagliare” fuori un ripostiglio o uno studio può dare una grande mano. Ancor più indicato, per rimanere in tema e assecondare una scelta lineare di design, può essere l’utilizzo di un separè.

Pochi oggetti, tanta sostanza

Questa impostazione minimal deve valere a più livelli in una stanza. Fatta eccezione per il fatto che l’indispensabile deve trovare spazio in ogni ambiente, si può giocare sull’arredo a 360°. Tanto a livello di mobilio, quanto di soprammobili, è necessario limitare tutto allo stretto necessario.

Crea ambienti ariosi lasciando totalmente libero uno o due spazi ampi. Non spogliare completamente le pareti, ma inserisci in questi spazi complementi in maniera misurata. Tanto meglio se hai stanze piuttosto grandi. Non riempire ogni centimetro con cassettiere e comò, ma libera spazio tra l’una e l’altro. Lascia uno o due metri, se possibile.

È arrivato il momento di “adornare” ogni complemento. Escludendo le librerie, che vanno sempre ben riempite, e non con oggetti inusuali ma libri. Tutti gli alti complementi vanno “arricchiti” nei limiti e senza sovraccarico. Inutile ricoprire un comò con dieci o venti pezzi strani. Scegline uno o due e piazzali a distanza l’uno dall’altro.

Arredare casa stile zen

Tanta luce, ma non troppa

Uno dei punti sempre in voga è legato alla questione luci, a come illuminare gli spazi di una casa che possa riproporre fedelmente lo stile zen. Questa questione deve essere vista seguendo due punti diametralmente opposti: la presenza di tanta luce in molti punti della casa.

Come avvicinarsi a una più rilassante aria zen con una casa molto illuminata? Favorendo la scelta verso tonalità più calde, con la luce fredda assolutamente out. È fuori da ogni discorso l’installazione di punti luce a luce fredda, perché non migliora il relax. La scelta ideale va fatta preferendo una luce calda.

Per sopperire a una potenziale e cronica mancanza di illuminazione, la soluzione può essere una sola: installare diversi punti luce. La soluzione migliore può essere quella di piazzare molti faretti in punti strategici e scegliere un’illuminazione “mobile”, con tante lampade e piantane.

Come interpretare l’uso di tessuti o carta da parati

A questo riguardo è giusto dire che limitazioni di sorta non ce ne sono, ma bisogna comunque sottolineare un paio di punti. In primo luogo è fuori discussione l’utilizzo di carta da parati colorata e con temi alternative. Se proprio si ha voglia di decorare le pareti con la carta è il caso di scegliere un design a tema. L’ideale sarebbe proseguire sul sentiero “nature”, con fiori e piante esotiche e orientali.

In generale, tuttavia, sarebbe meglio optare per una parete dipinta a tinte neutre o un sempre infallibile bianco. Come arricchire questa particolare scelta, successivamente? Puntando su precise scelte per quanto riguarda i tessuti. Qui la scelta sarà piuttosto indirizzata, perché l’elemento fondamentale nella scelta dei tessuti è il materiale. No a sintetici in nessuna salsa o maniera, ma solo ed esclusivamente materiali naturali.

Vuoi altre risorse per l’arredo casa? Dai un’occhiata

Qui

Qui

e qui

Come ti sembrano le nostre idee sull’arredo casa stile zen? Hai suggerimenti o hai già provato qualcuna di queste soluzioni? Faccelo sapere anche solo con un commento, oppure seguendo i nostri canali social Facebook, Instagram e Youtube.

Share This